Effettuare il backup dei dati con Time Machine

In questo articolo vedremo come effettuare il backup dei dati utilizzando l’applicazione Time Machine.

Time Machine (la macchina del tempo) è l’applicazione utilizzata dal Mac per effettuare delle copie di ogni file presente nel computer.

Introdotta con OS X 10.5 Leopard, permette di archiviare i file in una delle seguenti destinazioni:

  • disco locale o esterno connesso tramite interfaccia USB, Firewire, Thunderbolt
  • disco esterno collegato ad una porta USB dell’Airport Extreme connessa alla rete
  • condivisioni di rete ospitate su OS X Server o Time Capsule

E’ inoltre possibile crittografare il disco di destinazione con un password e a partire da Mountain Lion è possibile selezionare più di un disco per il backup.

La configurazione richiede pochi minuti ed il programma è altamente integrato con il sistema operativo tanto che l’utente non deve uscire dall’applicazione per recuperare i dati. Utilizza un processo chiamato backupd per creare automaticamente copie dell’intero disco del Mac ogni ora (se il disco di backup è disponibile).

Al termine di ogni backup Time Machine indicizza i contenuti presenti nel disco principale per memorizza le variazioni apportate ai file, in questo modo durante il successivo backup verranno salvati solo gli elementi modificati, permettendo un notevole risparmio di spazio. Sempre per ottimizzare lo spazio sul disco di backup, Time Machine ignora i file che non necessitano di salvataggio (file temporanei, indici di Spotlight, elementi presenti nel Cestino, log di sistema ecc.).
E’ infine possibile impostare manualmente gli elementi da ignorare durante i backup.

Time Machine mantiene i backup:

  • orari delle ultime 24 ore
  • giornalieri di ogni settimana
  • settimanali fino a che il volume di backup non è pieno

Quando lo spazio sul volume di backup è in esaurimento, il sistema avvisa l’utente e inizia a cancellare prima gli elementi più vecchi, mantenendo comunque una copia di ogni elemento che è ancora presente nel disco di sistema.

 

Istantanee locali

Nei Mac portatili invece, se il disco di backup non fosse disponibile, vengono utilizzate le istantanee (snapshot) per memorizzare le modifiche apportare ai file, così quando il disco di backup torna disponibile l’istantanea viene convertita in backup e salvata sul disco.
Poiché le istantanee non sono veri e propri backup se il disco di sistema fallisce queste vanno perdute, devono essere intese quindi come uno strumento di emergenza.
Per maggiori informazioni sulle istantanee locali si rimanda all’articolo del supporto tecnico di Apple:
https://support.apple.com/it-it/HT204015

 

Configurare Time Machine

Passiamo alla pratica!
Nell’esempio seguente utilizzeremo il disco esterno Western Digital My Passport Air recensito in questo blog per gestire i backup di Time Machine.

Prima di tutto occorre collegare il disco esterno al Mac e aprire Utility Disco.
A questo punto il disco andrà inizializzato per “prepararlo” all’archiviazione dei file.
ATTENZIONE: TUTTI I FILE PRESENTI NEL DISCO VERRANNO ELIMINATI!
Selezionare il disco dalla colonna di sinistra (1), poi fare clic sul pulsante Inizializza (2) e scegliere un nome da dare al disco (3) impostando Formato e Schema della partizione come in figura, infine fare clic sul pulsante Inizializza (4).

time machine inizializza disco

Terminata l’inizializzazione del disco comparirà la seguente schermata, nella quale occorre fare clic sul pulsante “Utilizza come disco di backup” per comunicare a Time Machine che vogliamo utilizzare questo disco per il backup dei file.
nota: in questa fase è possibile anche crittografare con una password il disco di backup in modo che i dati siano accessibili solo all’utente che conosce la password.

time machine

Ora si aprirà il pannello delle Preferenze di Time Machine: selezionare la voce “Mostra Time Machine nella barra dei menu” poi fare clic sul pulsante “Opzioni…”

time machine opzioni
Qui sarà possibile definire gli elementi da escludere dal backup (basta utilizzare il pulsante + )
In pratica se volessi sottoporre a backup solo la cartella Inizio degli utenti basta escludere tutte le cartelle ad eccezione di /Utenti

time machine opzioni 2

Una volta terminata la configurazione Time Machine attenderà circa 2 minuti prima di avviare il processo di backup per permettere di effettuare ulteriori modifiche e affinamenti alla procedura.
nota: solitamente il primo backup impiega molto tempo perché deve copiare tutti i file di sistema presenti nel Mac.

 

Effettuare manualmente i backup di Time Machine

Se si desidera effettuare il backup manualmente basta impostare su NO “l’interruttore” presente nel pannello delle Preferenze di Time Machine ed eseguire il backup quando si vuole dalla barra del menu di stato (in alto a destra).

 time machine opzioni 4

La fine dell’operazione di backup verrà segnalata da una notifica

time machine fine backup

Se invece il disco di backup nn fosse disponibile Time Machine ci invierà una notifica

time machine errore backup

 

Ripristinare elementi di Time Machine

Per ripristinare gli elementi di Time Machine esistono diversi metodi, il più semplice e immediato è quello di entrare in Time Machine dalla barra del menu di stato (in alto a destra)

time machine ripristino dati

Time Machine si avvierà nella modalità di ripristino dati

time machine ripristino dati 2

  • Attraverso la timeline situata sul bordo destro dello schermo sarà possibile visualizzare lo stato dei file presenti nel backup di Time Machine in un giorno e un’ora specifici.
  • Usando le frecce verso l’alto e verso il basso sarà possibile scorrere le modifiche apportare ai contenuti presenti nella finestra attiva.
  • Tramite il campo di ricerca presente in una finestra del Finder sarà possibile invece sfogliare le versioni di un file visualizzando le modifiche apportate.
  • Selezionando un file e premendo poi la barra spaziatrice verrà mostrata un’anteprima per avere la garanzia che si tratta del file desiderato.

 

Ripristinare manualmente elementi di Time Machine

Un ulteriore metodo per ripristinare gli elementi di Time Machine è quello di accedere tramite il Finder al disco di backup.
Time Machine crea all’interno del disco il seguente albero di cartelle:
_Backups.Backupdb
__NomeComputer
all’interno di questa cartella Time Machine inizierà a copiare una serie di cartelle relative ai vari backup, assegnando ad esse un nome usando la forma “anno-mese-giorno-oraminutisecondi” (es. la cartella di backup creata il giorno di Natale del 2015 alle 21:10:05 avrà il seguente nome 2015-12-25-211005).
Basterà accedere ai file o cartelle da recuperare e copiarli dove si vuole.

 

Ripristinare tutti i file di Time Machine

Per effettuare un ripristino completo di tutti i file presenti nel disco di backup di Time Machine occorre utilizzare la OS X Recovery, premendo i tasti Cmd+R all’avvio del Mac e successivamente scegliendo la voce “Ripristina da backup di Time Machine”.

ripristina da backup time machine

 

FacebookTwitterGoogle+